Scegliere

Il corso di studio è incentrato sullo studio delle costruzioni, nuove ed esistenti, e del loro rapporto con l'ambiente naturale ed urbano.
Si caratterizza infatti per un'offerta formativa che affronta i temi della progettazione architettonica, dell'inserimento urbanistico e territoriale e della progettazione strutturale, ma anche quelli legati al restauro, recupero e conservazione del costruito, agli aspetti energetici (con particolare attenzione al contenimento dei consumi e alla messa in efficienza) e alla gestione del processo produttivo e costruttivo e del patrimonio edilizio, puntanso al controllo di qualità e all'innovazione, con l'obiettivo di preparare una figura professionale in grado di rispondere alle nuove sfide del mercato dell'edilizia anche in ambito internazionale.
Grazie ad una solida preparazione interdisciplinare, i laureati Magistrali dovranno essere in grado di progettare e dirigere, con gli strumenti propri dell'architettura e dell'ingegneria delle costruzioni, le operazioni relative sia alla nuova costruzione sia all'intervento sul costruito in relazione al contesto ambientale, con piena conoscenza degli aspetti legati al rilievo ed alla rappresentazione, nonché di quelli distributivi, funzionali, strutturali, tecnico-costruttivi, impiantistici, legislativi, gestionali ed economici, anche coordinando, a tal fine, specialisti ed operatori nei diversi campi dell'architettura, dell'ingegneria civile e strutturale, dell'urbanistica.

La Laurea vuole offrire possibilità di iscrizione e di accesso anche agli studenti che provengono da corsi di laurea diversi da Ingegneria delle Tecnologie per l'Edilizia o da altre Sedi universitarie.